Cos’è il teatro per me? Cosa rappresenta? Cosa mi ha spinto a frequentare il corso di recitazione?

Ho avuto sempre grande ammirazione per il mondo dello spettacolo, per i grandi attori famosi che negli anni hanno realizzato tanti bellissimi spettacoli, capolavori indimenticabili, persone speciali, dotati di grande talento e carisma, artisti straordinari che ci hanno fatto sognare, arricchito interiormente e culturalmente.

Mi sono iscritta al “Teatro della Verità” al corso base di recitazione semplicemente per curiosità.

Volevo provare emozioni diverse, conoscere gente, imparare cose nuove, diventare col tempo perché no… magari “una attrice”. Man mano che passavano i mesi le lezioni diventavano sempre più interessanti, imparavo cose nuove insieme al gruppo, un bellissimo gruppo, tutti ragazzi giovani, talentuosi, simpatici e divertenti.

La scuola di Teatro era diventata il piacevole appuntamento del martedì sera. Aleggiava un entusiasmo generale, andava tutto più che bene, pensavamo al copione che da lì a poco ci avrebbero consegnato e di conseguenza allo spettacolo che ci avrebbe fatto salire per la prima volta sul Palcoscenico.

Tanto impegno, tanta emozione. Bisognava fare bella figura con i nostri insegnanti, ma soprattutto per una soddisfazione personale. “900, La leggenda del pianista sull’oceano”. Questo il titolo dell’opera che c’è stata assegnata. Caspita (ho pensato) abbastanza impegnativa.

Un giorno… di colpo si ferma ogni cosa. Non possiamo più uscire di casa, scoppia l’emergenza sanitaria, la Pandemia, comincia la quarantena per tutti. Un disastro a livello mondiale. Paura. Angoscia. Questi i sentimenti che ci accomunano. Chiudono negozi, cinema, teatri, scuole, uffici, bar, ristoranti. Ospedali al collasso.

Questo maledetto virus ci ha isolato tutti, messo KO il mondo intero.

Ci  rendiamo conto purtroppo che lo spettacolo non si potrà preparare. La scuola rimane chiusa e non si sa quando riaprirà. Tristezza Infinita. Dobbiamo sperare che presto sì possa ripartire… di tornare alla tanto desiderata normalità.. affinché il sogno di salire finalmente sul palcoscenico diventi per tutti noi una piacevole emozionante realtà.

Silvia Fresco

Allieva Corso teatrale Base


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.