Il teatro è una parte di me, lo è sempre stata. La bellezza è riuscire a trasmettere emozioni all’altro ed è importante per tutti noi, anche se a volte non ce ne accorgiamo. Secondo me la vita senza bellezza è vuota, insipida, senza neanche una sfumatura. Il teatro è un modo assoluto per diffondere bellezza nel mondo utilizzando il proprio corpo. Non si può abbandonare perché altrimenti perderemmo un grande pezzo della nostra cultura e la capacità di emozionarci. Molte persone starebbero male senza questo. Io amo il teatro con tutta me stessa perché non mi ha mai abbandonato e non sono mai riuscita ad abbandonarlo. È sempre stata una certezza. Senza teatro il mondo per me è vuoto e in questo periodo difficile mi manca davvero tanto.

Il “Teatro della Verità” è probabilmente l’unico posto in cui sono stata davvero felice. Quando entravo in quella scuola, era come se il mondo fuori sparisse, ed io vivevo serenamente, senza tutte le solite stupide preoccupazioni che mi affliggono tuttora. Con il tempo ho capito che avevo bisogno di ancora più teatro nella mia vita e ho notato che, quando non ero in quella scuola, speravo di tornarci al più presto. Era come una dipendenza. Per questo, quando ho saputo che il teatro chiudeva, mi è dispiaciuto moltissimo, mi sono sentita persa. Nonostante ciò, non ho mai smesso di credere e credo tuttora che riapriremo. Noi resisteremo perché la bellezza lo ha sempre fatto.

Il teatro per me è una parte davvero grande del mio cuore e non me ne potrò mai separare perché il mio scopo è diffondere bellezza nel mondo. La scuola non può chiudere perché ha fatto sognare tantissime persone come me ed è una fonte di ispirazione. Il teatro è ossigeno senza il quale gli artisti non vivono.

Nel “Teatro della Verità” ho incontrato persone fantastiche che mi hanno aiutata a crescere e a credere in me stessa. Ed è grazie a queste persone che un giorno vorrei poter fare quello che fanno loro. Hanno visto in me una persona che io ancora non conoscevo, hanno intuito la parte migliore di me, che io non ero mai riuscita ad intravedere e che non pensavo neanche potesse esistere. Loro mi hanno dato la fiducia che non pensavo di meritare e sono sempre stati dalla mia parte. Questo non l’ho mai intravisto al di fuori della mia famiglia, ma i miei maestri ed amici mi hanno aiutato a capire che il mondo può essere un posto migliore con il teatro. Per questo non posso accettare che il teatro chiuda, io ho bisogno di farlo, di continuare ad incontrare queste persone a cui ormai sono affezionata. Per questo motivo ringrazio di cuore tutti i miei insegnanti.

Ero un persona molto diversa prima di cominciare a frequentare questo posto. Ero impaurita, triste e con pochissimi amici. Ma ora sono cambiata. Non ho mai creduto possibile che un luogo potesse mai significare tanto per me. Certo, lo avevo sognato ma non credevo possibile ci fosse un posto per me. Quando i miei amici mi parlavano dei posti in cui erano veramente felici, io non potevo che annuire ed essere felice per loro. Però, quando pensavo ad un posto in cui io ero veramente contenta di stare, non mi veniva in mente niente. Certo avevo frequentato tanti posti e compagnie ma il Teatro della Verità è speciale, non tanto per la struttura, ma per le persone. Nonostante io sia approdata in questa scuola da soli due anni, ho notato subito la differenza rispetto agli altri corsi di recitazione che avevo fatto prima. Ora posso dire di avere trovato il mio posto felice. Perciò non accetterò che questo posto venga chiuso e giuro che lotterò insieme ai miei compagni per tenerlo aperto. In questo periodo riusciamo lo stesso a fare lezioni a distanza, però non è come prima. Mi mancano gli abbracci, il contatto con le altre persone, le risate e tutto il sudore e la fatica che impiegavamo per raggiungere uno scopo comune. Mi mancano tutti i miei insegnanti e i miei compagni e, nonostante li possa vedere online, non è la stessa cosa. Il teatro con le mascherine non potrà mai essere paragonabile al teatro vero. Sarà una sfida cercare di far provare emozioni a un pubblico in queste condizioni, anche se noi riusciremo. Non vedo l’ora di poter tornare a recitare e ad essere me stessa. Noi non ci arrendiamo e saremo sempre qui a combattere per la bellezza, che secondo me è la nostra identità.

Chiara Gallo

Allieva Corso teatrale Professione Attore

Allieva Corso Musical


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.