Il ballo del tango nasce da un abbraccio, l’abbraccio di due sconosciuti che si muovono al ritmo intrigante delle note con forza e passione basato sull’improvvisazione, caratterizzato da eleganza e passionalità.

Il tango è un ballo costruito intorno a tre componenti fondamentali: abbraccio, camminata lenta ed improvvisazione. Ma al di sopra di tutto, il tango resta un linguaggio per il corpo, attraverso il quale è possibile trasmettere sentimenti ed emozioni. Non esiste altra danza che generi una connessione così intima tra due persone, fisicamente ed emozionalmente.

Cadenze tristi, allegre, euforiche, sensuali, silenziose, espressioni tutte di sentimenti portati in movimento dai ballerini attraverso il loro corpo ed i loro piedi.


Orario lezioni:

Mercoledì dalle ore 21.15 alle ore 22.30


Mercoledì 20 settembre 2017 lezione di prova gratuita (iscrizione per coppie o singoli)


Insegnanti

CHIARA CIPRI e MASSIMILIANO BELLESIA


Iniziano a studiare, lei nel 2010 lui l’anno successivo, con i maestri Karola Redaelli e Paolo Vitalucci, allievi del “Turco Josè Brahemcha”.
Durante gli studi approfondiscono sempre più lo stile di Villa Urquiza, eleganza, piccoli dettagli e molto altro. Attualmente continuano con lo studio e nell’approfondimento dello stile.
Nel corso degli anni partecipano a numerosi stage proposti da Karola e Paolo tra i quali non mancano quelli con Elina Roldan e Ramiro Gigliotti.